domenica, 25 Settembre 2022

Caldaie rotte gli studenti rimangono a casa

Il liceo "T. Taramelli" di Pavia (foto da Wikipedia)

Sta accadendo da lunedì scorso un po’ in tutta Italia, ed anche in Lombardia, giorno della ripresa dell’attività scolastica dopo la pausa natalizia: gli impianti di riscaldamento nelle scuole stentano a ripartire o sono guasti, dopo essere rimasti fermi per un paio di settimane.

Ultimo caso a Pavia, dove anche ieri martedì 10 gennaio, gli studenti del liceo scientifico “Torquato Taramelli” sono rimasti a casa, perché per il secondo giorno le aule erano al freddo. Come riportato anche dall’Ansa, il preside Dario Codegoni aveva già segnalato il guasto alla Provincia prima della sospensione delle lezioni per le vacanze di Natale.

Se lunedì gli studenti hanno resistito in aula con i cappotti indossati, ieri si sono rifiutati di entrare. Assenti giustificati.

Anche in altre strutture della regione si sono verificati gli stessi disagi, segno della necessità generale di rivedere le strutture scolastiche almeno per quegli impianti che sono essenziali.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI