10.8 C
Comune di Legnano
venerdì 26 Febbraio 2021

CAIRATE – Accertata un’altra truffa della coppia vigile/dipendente comunale

Ti potrebbe interessare

Sequestrati 24 chili di hashish a Milano: la Guardia di Finanza arresta due stranieri

E’ successo nelle scorse ore a Milano: i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza hanno sequestrato 24 Kg di hashish e arrestato...

Il presidente US Sangiorgese Claudio Pastori fa il punto della situazione sul 64esimo Campaccio Cross Country

Mentre prosegue senza sosta l’organizzazione del 64° Campaccio Cross Country, rimandato causa Covid-19 dalla classica data del 6 gennaio ad inizio primavera, sabato 20...

A Legnano cresce il Controllo del vicinato sempre più apprezzato

Con l’undicesimo gruppo commerciale il Controllo del vicinato supera le trecento adesioni tra i negozianti di Legnano. Come si legge in una nota, la...

Anche dal Circolone di Legnano in streaming “L’ultimo concerto?”

Si svolgerà domani, sabato 27 febbraio, alle 21, la diretta streaming dal Circolone di Legnano del gruppo musicale dei Punkreas, con “L’ultimo concerto?”, evento...

Truffe e furti ad anziani, ancora una vittima individuata; nelle scorse ore i Carabinieri della stazione di Fagnano Olona, a parziale conclusione di una lunga e complessa attivita’ di indagine, hanno deferito in stato di libertà per il reato di furto in abitazione i due soggetti che lo scorso 21 aprile erano stati tratti in arresto a seguito dell’inseguimento terminato con lo speronamento della vettura dell’arma (leggi l’articolo relativo). Si tratta di:

  1. Narcisio Sandro, 1988, nullafacente, pregiudicato;
  2. Riviera Carlo, 1991, nullafacente, pregiudicato;

nei confronti dei due sono stati  raccolti univoci e inconfutabili indizi di colpevolezza in ordine alla commissione di un furto in abitazione commesso con le consuete modalita’, (un finto vigile ed un tecnico comunale), in data 19 aprile ai danni di una 60enne di Cairate, cui hanno rubato alcune centinaia di euro e dei gioielli in oro (tra cui alcuni di valore affettivo, in quanto “di famiglia”); questo e’ l’ennesimo episodio attribuito ai due malfattori, che si aggiunge alla lunga serie per cui stanno autonomamente procedendo i diversi reparti ed uffici delle forze di polizia; la posizione dei due e’ stata rimessa ora alla valutazione dell’Autorita’ Giudiziaria di Busto Arsizio.

 

Articoli correlati