sabato, 25 Giugno 2022

BUSTO ARSIZIO/FERNO – Primi effetti del caldo: due denunce per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale

Nelle scorse ore, a Busto Arsizio, presso una comunità che ospita minori, i Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile hanno deferito in stato libertà uno degli ospiti, un 16enne, con piccoli precedenti alla spalle; il giovane, di origine nordafricana, dopo essersi barricato all’interno di uno dei bagni della struttura, armato del collo rotto di una bottiglia di vetro, a seguito dell’intervento dei Militari, per evitare il controllo, ha opposto una strenua resistenza, proferendo anche ripetute frasi ingiuriose  nei loro confronti, tanto da rendere necessaria la sua temporanea immobilizzazione forzata, attuata anche allo scopo di evitare rischi per l’incolumita’ degli altri minori presenti all’interno della medesima struttura.

Invece, a Ferno, i Carabinieri della stazione di Lonate Pozzolo e del nucleo operativo e radiomobile hanno denunciato a piede libero per i medesimi reati (resistenza e violenza ed oltraggio a pubblico ufficiale) una donna 50enne; la stessa, residente in paese, disoccupata ed incensurata, aveva dapprima creato disturbo all’ interno del bar centrale, seguito da un violento alterco, anche con percosse, con un’altra cliente del medesimo locale pubblico (entrambe le donne erano in preda ai fumi dell’alcol). Giunti i Carabinieri su richiesta del titolare dell’esercizio commerciale, mentre una delle due contendenti si placava, l’altra opponeva strenua resistenza al controllo, dapprima oltraggiando e minacciando i Militari e successivamente tentando di aggredirli (in particolare, ha cercato di mordere al braccio un Militare), tanto da rendere necessaria la sua immobilizzazione forzata.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI