BUSTO ARSIZIO – Una gallaratese ed un salvadoregno fermati dai Carabinieri in due operazioni di controllo

Nella tarda serata di ieri, 23 marzo, a Busto Arsizio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel corso del normale servizio perlustrativo in zona residenziale, hanno arrestato una donna 60enne, residente a Gallarate, infermiera, pluripregiudicata, sottoposta alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza. La donna, infatti, controllata a bordo di una Smart in compagna di un uomo, suo coetaneo, entrambi abitudinari e dediti alla commissione di truffe di varia e diversa natura, come detto, non poteva uscire dal comune di residenza. Arrestata, al termine delle formalita’ di rito e’ stata trattenuta presso le camere di sicurezza del Comando di Busto, in attesa del giudizio direttissimo fissato dall’Autorita’ Giudiziaria.

Sempre ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Busto Arsizio hanno anche deferito in stato di libertà, per il reato di furto, un cittadino de  “El Salvador”, ventenne, domiciliato in citta’, irregolare sul territorio nazionale, disoccupato, pregiudicato; il giovane, controllato all’interno del parcheggio del supermercato “ Di Piu’ ”, in via magenta, notato in atteggiamento sospetto in compagnia di un proprio connazionale, a seguito di perquisizione personale e’ stato trovato in possesso di una carta di credito intestata ad una donna 35enne di Dairago, che ne aveva denunciato il furto lo scorso 27 febbraio presso la stazione Carabinieri di Busto Garolfo. Sono in corso accertamenti finalizzati a verificare l’eventuale utilizzo della carta o di altro materiale di provenienza furtiva da parte del soggetto sudamericano che, comunque, dovra’ rispondere di tale detenzione all’Autorita’ Giudiziaria.

print