Cerca
Close this search box.
domenica, 14 Luglio 2024
domenica, 14 Luglio 2024
Cerca
Close this search box.

BUSTO ARSIZIO – Sgominata dai Carabinieri la ‘banda delle piscine’ Manara

Nel tardo pomeriggio di ieri, giovedi’ 7 luglio, i Carabinieri della Stazione di Busto Arsizio, a conclusione di un breve attivita’ di accertamento, hanno denunciato a piede libero per i reati di furto aggravato e ricettazione quattro giovanissimi:

  1. 19enne di origini marocchine, residente a Castano Primo, celibe, disoccupato, pregiudicato;
  2. 18enne italiano, residente a Busto Arsizio, celibe, disoccupato, pregiudicato;
  3. 18enne di origini marocchine, residente a  Magnago, celibe, disoccupato, pregiudicato;
  4. 25enne di origini senegalesi, residente a Busto Arsizio, celibe, disoccupato, pregiudicato;

la “banda”  di ragazzi, all’interno dell’area delle “piscine” di Busto, sita in via Manara, si era resa responsabile di numerosi furti di oggetti personali, previa effrazione degli armadietti posti nel locale adibito a spogliatoio, nei confronti di almeno 7 frequentatori del centro sportivo.

Grazie al meticoloso lavoro effettuato dai Carabinieri, che hanno analizzato le immagini del sistema di videosorveglianza, si e’ accertata la responsabilita’ della stessa banda anche in relazione ad analoghi reati commessi, con identiche modalita’, il  5 luglio, sempre in piscina, ai danni di ulteriori  5 persone, alcune delle quali ancora in fase di identificazione, poiche’ non hanno ancora presentato denuncia. Anche in questo caso, oggetti personali, soldi e soprattutto apparecchi elettronici (cellulari, tablet e computer portatili) erano gli obiettivi della gang.  L’intera refurtiva e’ stata recuperata e restituita agli aventi diritto, perlomeno a quelli identificati  e che hanno sporto denuncia. I Carabinieri stanno inoltre proseguendo le indagini non solo per verificare la colpevolezza dei giovani in relazione ad ulteriori precedenti analoghi reati, ma anche rispetto a possibili atteggiamenti di “spavalderia” (o bullismo) di cui gli stessi potrebbero essersi resi responsabili all’interno della piscina nei confronti di alcuni coetanei (a cui non si esclude possano aver “chiesto” denaro o altri oggetti). Nei giorni scorsi, infatti, erano giunte numerose segnalazioni di una “banda” che infastidiva, – talvolta anche “pesantemente” -, i frequentatori della piscina, senza che cio’ consentisse ai Carabinieri ed ai responsabili della struttura di individuarli nell’immediato.

banda delle piscine

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings