BUSTO ARSIZIO – Sabato 13 febbraio, la tradizionale sfilata dei carri allegorici alle 14.30

Sabato 13 febbraio, con la tradizionale sfilata dei carri allegorici, torna il Carnevale Bustese, con le sue maschere, il Tarlisu e la Bumbasina, per un momento di festa che ogni anno si rinnova grazie alla collaborazione delle Associazioni (Famiglia Sinaghina, Federcasalinghe, Associazione Culturale Olga Fiorini, Accademia Bustese Pattinaggio, Protezione Civile, Cuffie Colorate, Parrocchie Sant’Anna e Santa Croce, Club Boschessa, oratorio San Filippo), coordinate dall’Amministrazione comunale e dal Distretto Urbano del Commercio, che arricchiscono il territorio con il loro contributo appassionato.
Anche quest’anno i coriandoli da distribuire ai bambini sono stati realizzati con carta da riciclo.
Sabato la sfilata partirà alle 14.30 da corso Europa e percorrerà via Cavallotti, via Bramante, via Mazzini, piazza Trento e Trieste, via Daniele Crespi, piazza Garibaldi, corso XX Settembre, viale Duca d’Aosta fino al tribunale e ritorno fino all’ingresso del palazzo municipale.
Protagonisti saranno il carro del Tarlisu (Antonio Tosi), seguito dai piccoli Tarlisini delle scuole Bossi e quello della Bumbasina (Jenny Castiglioni) con la giovane Monica Colombo, da qualche anno nei panni della figlia delle due maschere e dalle piccole Bumbasine della famiglia Sinaghina, due carri di sant’Anna, il carro di santa Croce, il carro delle Cuffie Colorate, il carro dell’Istituto Olga Fiorini, del club Boschessa.
In corteo anche i gruppi dell’Accademia Bustese Pattinaggio, dell’oratorio San Filippo e del Club Boschessa.
A proposito della figlia del Tarlisu e della Bumbasina, è ancora possibile partecipare al concorso per trovarle un nome: basta postare la propria proposta sulla pagina Facebook Città di Busto Arsizio.

print