9.7 C
Comune di Legnano
giovedì 25 Febbraio 2021

BUSTO ARSIZIO – Rispettata la tradizione della Gioebia, con anche il fantoccio del Sindaco Farioli

Ti potrebbe interessare

Tenta di fuggire su un’auto rubata: arrestato un 43enne a Brebbia

E’ successo nelle scorse ore: i Carabinieri della Stazione di Besozzo hanno arrestato in flagranza di reato un 43enne, disoccupato, cittadino extracomunitario di nazionalità...

Partono i lavori di sistemazione del parcheggio davanti a “L’Oasi” di Cerro Maggiore

Chiuso per mesi al pubblico per problematiche strutturali, sarà presto oggetto di una riqualificazione a Cerro Maggiore il parcheggio di fronte alla Rrsa "L'Oasi":...

Il sindaco di Legnano Radice ribadisce alla RSU di Accam l’impegno dell’Amministrazione

Nella giornata di ieri, martedì 23 febbraio, il sindaco di Legnano Lorenzo Radice e l’assessore alle Società partecipate Alberto Garbarino hanno incontrato alcuni esponenti...

Regione Lombardia rivoluziona il suo piano vaccinale: cambia la strategia perché sia più efficace

Novità in Lombardia sul fronte dei vaccini anti Covid-19: la giunta regionale ha deciso il cambio delle strategie già adottate, per favorire le zone...

Giobia, gioebia, giöbia, gioeübia, giôbia. La vecchierella impagliata e fatta ardere per scacciare i rigori dell’inverno ha sempre stimolato la fantasia dei bustocchi. A cominciare dalla grafia che, in barba ai tentativi di individuare la forma corretta, produce sempre un gran proliferare di versioni, spesso improbabili e fantasiose. Dalla linguistica al pupazzo di stracci e cartapesta il passo è breve. Quest’anno in piazza Santa Maria si contano sei giobie. La più grande è quella della Famiglia Bustocca. Non poteva essere altrimenti. Rappresenta il sindaco Gigi Farioli un poco dimagrito, ma pur sempre enorme, nell’atto di abbracciare la sagoma della vecchierella. Il vero Farioli non poteva mancare di tributare un saluto mattutino al suo pupazzo. Quelli del Quarantacinque giocano con i numeri e celebrano i 150 anni dell’elevazione di Busto a città. Il movimento giovani padani veste il premier Renzi e la ministro Boschi da membri della Banda Tassotti. La classe del ’47 dedica la giobia ai nonni, mentre il Cai mette tutti sul pulmino in direzione delle piste di sci sui monti innevati. Da segnalare anche le giobie dei vari istituti comprensivi della città e dell’Ite Enrico Tosi, realizzata con la collaborazione dell’associazione nazionale vigili del fuoco, sezione varesina.

Carlo Colombo

Articoli correlati

BUSTO ARSIZIO – La tradizione della Gioebia in citta’ ed in altri Comuni della zona

A Busto Arsizio, giovedì 28 gennaio si rinnova la secolare tradizione della Giöbia: nei cortili e nelle piazze della città si darà fuoco al...