venerdì, 12 Aprile 2024

Busto Arsizio – Rapina col coltello alla gola

Preso il bullo, armato di lama, ha 14 anni. È finito in manette. I complici della banda sono scappati, ma quanto accaduto a Busto nelle ultime ore è il termometro di come sempre più in tenera età ci si trova a commettere reati anche pesanti. Per il momento non è ancora chiaro quello che è accaduto nella zona di via Mameli, a un certo punto i due gruppi si sono affrontati. I fatti si sono svolti intorno alle 18.30 di martedì. Se non ci fosse stato il tempestivo intervento da parte della pattuglia della polizia del commissariato di Busto Arsizio, infatti, è molto probabile che la situazione sarebbe ulteriormente degenerata. Quando hanno notato la Volante, infatti, i sei ragazzi milanesi se la sono svignata. I ragazzi sarebbero nove in tutto, sei di Milano e tre di età compresa tra i 15 e 17 anni di Busto Arsizio, la discussione era molto animata. Ma poi a un certo punto la situazione si è fatta molto più pesante. Secondo una ricostruzione dei fatti, i bulli di Milano si sono avventati contro gli altri tre di Busto aggredendoli fisicamente. Uno dei tre ragazzi sarebbe stato colpito da una testata. Un altro, invece, è stato rapinato con la minaccia di un coltello puntato alla gola. Scene da bassifondi metropolitani. Gli hanno portato via il cellulare e a quel punto notando l’arrivo della pattuglia se la sono svignata. I tre adolescenti di Busto, invece, hanno atteso l’arrivo della macchina della polizia ai quali hanno raccontato l’aggressione, descrivendo il ragazzino che li ha derubati con la minaccia del coltello.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI