24.6 C
Comune di Legnano
domenica 1 Agosto 2021

BUSTO ARSIZIO – Per evitare una grossa multa, simula di aver subito il furto dell’auto: denunciato

Ti potrebbe interessare

Tornano i bonus per l’acquisto dei veicoli non inquinanti

Riparte da domani, lunedì 2 agosto, la distribuzione degli ecobonus, per l'acquisto di veicoli a basse emissioni, così come previsto dalla legge di conversione...

Padre violento maltratta il figlio minorenne: la Polizia interviene

E’ stato allontanato dalla sua famiglia, nei giorni scorsi a Gallarate, un uomo di origini straniere, resosi responsabile di maltrattamenti nei confronti del figlio...

La rigenerazione della città è cominciata: tutta la soddisfazione del sindaco di Legnano

“Ci vogliono visione, costanza e determinazione. E lo stiamo facendo davvero: in questo primo anno di lavoro stiamo seminando e mettendo le basi per...

Interrotta la festa nel parchetto a Parabiago: violata ogni regola anti Covid

E’ successo nelle scorse ore a Parabiago, nel parchetto cittadino di fronte alla chiesa della Madonna Dio’l sa: circa duecento persone di origini peruviane...

Nelle scorse ore, i Carabinieri di Busto Arsizio, a conclusione di una breve attivita’ di indagine, hanno denunciato in stato di liberta’ per simulazione di reato un 35enne, residente in citta’, ma originario della zona di Gela, operaio, pregiudicato; l’uomo, nello scorso mese di febbraio, aveva denunciato il furto della propria autovettura, un modello di grossa cilindrata, furto che l’uomo riferiva essere avvenuto nei primi giorni del mese di gennaio; a ricevere la denuncia, pero’, c’era un militare che normalmente svolge il servizio di Carabiniere di Quartiere (il servizio di prossimita’ nelle vie del centro storico di Busto Arsizio). Il giovane dell’Arma, pur avendo riconosciuto il denunciante, ha regolarmente registrato l’atto di denuncia, rammentando, pero’, di aver notato, proprio alcuni giorni prima, durante il servizio, e quindi in circostanze successive a quelle del presunto furto, il 35enne a bordo del veicolo indicato come rubato.
Sono state acquisite, pertanto, le immagini di videosorveglianza comunali ed alcune informazioni da dei testimoni oculari, che hanno consentito, in effetti, di verificare come la vettura risultasse ancora nella materiale disponibilita’ del denunciante.
Si e’ accertato che lo scopo della simulazione del reato era il tentativo di eludere il pagamento di una particolarmente onerosa contravvenzione al codice della strada, con conseguente decurtazione di punti sulla patente…

Articoli correlati

Al via un Tavolo tecnico a Busto Arsizio per il rilancio di imprese e commercio

Nasce un nuovo Tavolo tecnico a supporto delle imprese del territorio, a Busto Arsizio, un tavolo permanente a cui siedono l’Amministrazione comunale con il...

Parte “Curiosando in città”: alla scoperta di arte e storia a Busto Arsizio

E’ stato presentato nei giorni scorsi un particolare programma per visitare Busto Arsizio, attraverso percorsi a tema, accompagnati da una guida del servizio di...

La Polizia locale arresta uno spacciatore a Busto Arsizio

E' accaduto ieri, lunedì 22 febbraio a Busto Arsizio: nell’ambito della costante azione di monitoraggio del territorio e di contrasto al degrado urbano, fortemente...

Busto Arsizio assume nove agenti di Polizia locale

E’ stato pubblicato in questi giorni il bando del Comune di Busto Arsizio per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di nove agenti di...

La cultura al centro: tante proposte agli Stati Generali di Busto Arsizio

Si è svolta nei giorni scorsi con una video conferenza, la riunione degli Stati Generali della Cultura di Busto Arsizio. Come si  legge in...