mercoledì, 18 Maggio 2022

BUSTO ARSIZIO – Parte la sperimentazione del ‘baratto amministrativo e compensativo’ per chi e’ in difficolta’ economiche

Il Comune di Busto Arsizio, in esecuzione della deliberazione di G.C. n.223 del 10.12.2015, intende raccogliere preventivamente le manifestazioni di interesse dei cittadini interessati alla fase sperimentale del “baratto amministrativo” e del “baratto compensativo”, strumenti di aiuto alle fasce deboli della popolazione che attribuiscono la facoltà, rispettivamente, di
• chiedere la riduzione o l’esenzione per debiti futuri in materia di tributi comunali;
• saldare debiti, anche pregressi, in materia di entrate patrimoniali, che non concernano tributi.
Il “baratto” consente ai cittadini, sia singoli che associati in formazioni sociali stabilmente organizzate, di chiedere quanto sopra previa presentazione e realizzazione di progetti/interventi di cura e di recupero dei beni comuni che possono riguardare, ad esempio, la manutenzione, lo sfalcio e la pulizia delle aree verdi, dei parchi pubblici e delle aiuole, delle piazze, delle strade e dei marciapiedi.
Le proposte dei progetti/interventi dovranno indicare:
a) le generalità complete del proponente (singolo od associato);
b) il possesso dei requisiti richiesti;
c) le attività da svolgere
La proposta di collaborazione sarà sottoposta alla valutazione degli uffici competenti che quantificheranno i tempi di realizzazione ed il valore del progetto/intervento. La proposta verrà trattata con il seguente ordine di priorità:
a) richieste-proposte presentate da gruppi di cittadini-associazioni stabili e giuridicamente riconosciute;
b) reddito I.S.E.E. del richiedente più basso;
c) ordine di presentazione delle domande al protocollo.
Per gli eventuali danni arrecati a terzi, da parte dei cittadini ammessi al beneficio nello svolgimento delle attività di cui al presente provvedimento, risponderà l’Amministrazione Comunale mediante polizza assicurativa di Responsabilità Civile verso Terzi, secondo le condizioni di polizza già in essere.
Per quanto concerne gli infortuni che i cittadini ammessi al beneficio dovessero subire durante lo svolgimento delle attività previste, sarà operante la polizza Infortuni dell’Ente, nei limiti delle condizioni e dei massimali già in essere.
Per quanto attiene alle associazioni o alle formazioni sociali, le stesse dovranno provvedere a propria cura agli adempimenti assicurativi necessari.
Il cittadino/associazione risponderà personalmente di eventuali danni a persone o cose non coperti dalle polizze assicurative.
L’attività svolta non determina in alcun modo l’instaurazione di un rapporto di lavoro di alcuna tipologia con il Comune di Busto Arsizio.
Gli interessati ad alcuna delle forme di “baratto” sopra descritte potranno manifestare preventivamente il proprio interesse compilando il modello allegato al link https://www.comune.bustoarsizio.va.it/index.php/il-comune/item/8799-avviso-ai-cittadini-per-manifestazione-preventiva-di-interesse-alla-fase-sperimentale-del-baratto-amministrativo-e-del-baratto-compensativo che dovrà essere restituito, debitamente compilato e sottoscritto, al protocollo comunale (apertura al pubblico da lunedì a venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.45 e mercoledì pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30) o via mail all’indirizzo protocollo@comune.bustoarsizio.va.legalmail.it, oppure protocollo@comune.bustoarsizio.va.it entro il 22.1.2016.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI