mercoledì, 17 Aprile 2024

BUSTO ARSIZIO – L’Assessore allo sport visita gli impianti sportivi: per settembre tutto pronto

Continua senza interruzioni l’attività del vicesindaco e assessore allo Sport Stefano Ferrario di Busto Arsizio, che lunedi’ 18 luglio ha iniziato un tour degli impianti sportivi della città: una serie di sopralluoghi che proseguiranno anche nei prossimi giorni per verificare eventuali problematiche e soprattutto per fare in modo che durante i mesi estivi si lavori per risolvere tutte le situazioni in sospeso.

“A settembre l’attività sportiva dovrà ripartire senza problemi: tutti gli impianti dovranno essere pronti ad accogliere al meglio società e scolaresche, in modo che allenamenti e attività propedeutiche possano prendere il via senza perdite di tempo” osserva Ferrario. Tre gli impianti ieri al centro dell’attenzione del vicesindaco: il poliplesso di via Rossini, il Paladrago di via per Samarate, il campo da calcio dell’oratorio di Sacconago.

In via Rossini, la visita ha permesso di mettere in evidenza la necessità che la struttura sia liberata al più presto da alcuni utilizzi impropri: “è una situazione antipatica che si trascina da anni e che ora va affrontata e risolta una volta per tutte” commenta l’assessore.
In agenda anche la sostituzione dei canestri e il rinnovo della convenzione con la società G.S. Beata Giuliana per la realizzazione di un ulteriore campo di calcetto a cinque.

Al Paladrago sono invece in vista i lavori di sistemazione di alcune parti danneggiate da infiltrazioni di acqua e del vialetto di accesso sterrato. E’ stata inoltre individuata nel campo adiacente alla struttura l’area adatta per ospitare una società di tiro con l’arco: “questo spazio è l’ideale per realizzare un campo di tiro con l’arco, uno sport molto praticato e di cui c’è richiesta: come promesso in campagna elettorale, vorremmo portare a Busto nuove discipline sportive, per ampliare le opportunità a disposizione dei cittadini”.

Per quanto riguarda Sacconago, sarà necessaria una riflessione molto approfondita per valutare l’opportunità di mettere a disposizione l’area per le feste e i momenti di ritrovo del quartiere.

L’assessore sta anche verificando la possibilità di rivedere i costi degli spazi negli impianti sportivi: nelle quote che le società versano al Comune dovranno essere compresi anche i costi per la pulizia delle strutture.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI