16.9 C
Comune di Legnano
giovedì 24 Settembre 2020

BUSTO ARSIZIO – Il progetto della ‘Casa del ‘900’ sta per diventare realtà

Ti potrebbe interessare

Al via domani la “Showcase” a Canegrate

Dopo un fine settimana dedicato al cinema, Canegrate si rituffa in una nuova avventura culturale con l'evento live “Showcase”, la nuova rassegna...

Team Legnano Nuoto: quanti atleti!

Ad una settimana dalla partenza degli allenamenti del nuovo progetto sportivo targato “Team Legnano Nuoto”, sono già 120 gli atleti che hanno...

Saranno mesi di “resistenza”. I prossimi, contro il Coronavirus

Lo ha dichiarato nelle scorse ore il ministro della Salute Roberto Speranza: “I prossimi mesi non saranno facili, anzi, saranno i mesi...

E Delta Live adesso è a Somma Lombardo

Nuova “trasferta” per Radio Delta Live, la trasmissione mattutina di Radio Delta International, che da ieri, martedì 22 settembre e per quattro...

Villa Tovaglieri, storico edificio liberty comunale, accoglierà le associazioni del territorio interessate alla valorizzazione del materiale che rappresenta la loro storia e la loro memoria, che sarà messo a disposizione soprattutto dei giovani per le attività di ricerca e di approfondimento.
Il primo, decisivo, passo è stato compiuto con la firma della convenzione tra l’Amministrazione comunale e l’Associazione Raggruppamento Divisioni Patrioti ‘Alfredo di Dio’, aderente alla Federazione Italiana Volontari della Libertà e presieduta da Guido de Carli.
La convenzione prevede che l’Associazione doni al Comune il proprio archivio storico e documentale, consistente in materiale, reperti, fotografie, giornali e scritti, che sarà oggetto di un intervento di riordino ed inventariazione informatica e reso accessibile anche tramite un sito web.
Il Comune concede all’associazione, a titolo non oneroso, per la durata di dieci anni, l’uso non esclusivo di Villa Tovaglieri, quale sede, luogo di riunione e di studio.
Nella “Sala delle bandiere” della stessa villa sarà conservato l’archivio storico e tutta la documentazione di corredo.
L’Associazione provvederà a mettere a disposizione personale volontario per la consultazione dell’archivio cartaceo e/o digitale per scopi di ricerca e studio in giorni ed orari da concordare con il Comune.
Il progetto, lanciato dal sindaco Farioli in occasione del 150esimo anniversario dell’elevazione di Busto Arsizio a Città, ha lo scopo di raccogliere la memoria cittadina del secolo breve, con le sue luci e le sue ombre, una memoria che sia il più possibile onesta e condivisa, soprattutto a vantaggio delle giovani generazioni.

Articoli correlati

Sospesa la Tosap a Busto Arsizio

Da lunedì, 18 maggio, via libera alle riaperture dei ristoranti e dei bar, che in queste ore si stanno riorganizzando nel rispetto...

Mototerapia take away: un progetto che emoziona

Passo indietro nel tempo, per capire: lo scorso settembre Vanni Oddera e i Daboot, il suo Team di Motocross, hanno incantato con...

Il grazie di Busto Arsizio alla Croce Rossa

Particolare momento celebrativo domani, venerdì 8 maggio, a Busto Arsizio dove, alle 12, si terrà un ringraziamento pubblico davanti al palazzo municipale,...

Le difficoltà di parrucchieri e ristoratori in piazza a Busto

Si è svolta ieri, sabato 2 maggio, in piazza Santa Maria a Busto Arsizio una particolare manifestazione di protesta, come già accaduto...

Agesp sanifica le strade intorno all’ospedale di Busto Arsizio

Nella giornata di oggi, sabato 4 aprile, l’azienda Agesp ha offerto il proprio contributo per combattere il contagio dal virus Covid-19, con...