Busto Arsizio – Il Patentino del Cane Buon Cittadino

Sant Uberto
(Foto da FB)

Avrà inizio mercoledì 21 febbraio a Villa Sant’Uberto a Busto Arsizio, un corso per cani e conduttori di cani, per conseguire il patentino CAE-1, detto anche “Patentino del Cane Buon Cittadino”, definito “Test di controllo dell’affidabilità e dell’equilibrio psichico per cani e padroni buoni cittadini”, codificato e certificato dall’ENCI, l’Ente Nazionale Cinofilo.

Al centro del corso le regole di comportamento atte a certificare un cane socialmente affidabile, e senza problematiche di comportamento, prendendo in considerazione il binomio cane-conduttore nella vita quotidiana, come si legge in una nota.

“Le regole del “patentino” esistono ormai dal 2011, ma Busto Arsizio è il primo Comune a promuovere un corso per garantire la piena applicazione della normativa. Questo “patentino” offre una serie di garanzie, sia per il proprietario del cane che per la collettività, visto che certifica il buon comportamento del cane in ambito sociale. I vantaggi, dalla tutela penale alla possibilità di ottenere sconti sull’assicurazione, sono molteplici”, spiega Claudio Giulini, titolare della società agricola Sant’Uberto che propone i corsi.
Il corso si svilupperà su quattro lezioni e sarà tenuto da un maestro per sei allievi (ciascuno con il suo cane): al termine del corso, dopo sessanta giorni, dietro verifica di un esaminatore ENCI, sarà rilasciato il “patentino”.

Come ha commentato l’assessore al Welfare e all’Inclusione sociale Miriam Arabini, il Comune ha gettato le basi per avviare una partnership istituzionale, nell’ottica della prevenzione e dell’addestramento dei cani, e nella speranza che possa nascere una collaborazione anche con le realtà del volontariato, come Onlus Carolina, che sviluppano sul territorio la pet therapy.

print