lunedì, 26 Settembre 2022

BUSTO ARSIZIO – Il bilancio dei controlli dei Carabinieri nello scorso weekend

(Foto di repertorio)

Nel corso dell’intero fine settimana appena concluso, i Carabinieri della Compagnia di Busto Arsizio hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio, che ha consentito di trarre in arresto:
1.      una cittadina romena, 35enne, disoccupata, censurata, poiche’, nel corso di alcuni controlli nelle zone abitualmente frequentate da prostitute, veniva identificata risultando colpita da ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Busto Arsizio, dovendo espiare una pena di 1 anno, 3 mesi e 26 giorni di reclusione, proprio per violazione della normativa sulla prostituzione, essendosi resa responsabile tra il 2011 ed il 2013 dello sfruttamento di alcune connazionali, reati per i quali avevano proceduto i carabinieri di Busto.
2.      un cittadino italiano, 50enne, residente a Busto Arsizio, poiché durante le fasi di identificazione in un posto di controllo risultava colpito da ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Busto, dovendo espiare 2 anni, 8 mesi e 25 giorni di reclusione per il reato di furto “con strappo”, commesso in due episodi, uno in citta’ e l’altro a Cassano Magnago (VA), nel trascorso 2014, per i quali aveva proceduto la stazione di Busto Arsizio.
Entrambi gli arrestati, al termine delle formalita’ di rito, sono stati tradotti presso i rispettivi domicili, in esecuzione dei provvedimenti e a disposizione dell’autorita’ giudiziaria mandante.
Nel corso del medesimo servizio, sono stati effettuati controlli straordinari ai soggetti in stato di detenzione domiciliare, due dei quali deferiti in stato libertà per reato di evasione, non essendo stati trovati presso le rispettive abitazioni negli orari prescritti; si tratta di:
1.      un 35enne italiano, domiciliato a Castellanza (VA), detenuto per rapina;
2.      una donna peruviana 20enne, residente a Busto Arsizio (VA), detenuta per furto in supermercato;
3.     un 38enne italiano, residente a Busto Arsizio, per violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale di p.s. (non si trovava in casa nonostante le prescrizioni gli imponessero di rimanervi dalle 22.00 in poi);
Nel corso di specifica attivita’ finalizzata al contrasto dei furti in abitazione venivano deferiti:
– per violazione della normativa sugli stranieri, un cittadino albanese, 40enne, domiciliato in provincia di Pavia, disoccupato, pregiudicato per furti in abitazione, poiche’, nel corso dell’attivita’ perlustrativa in zona residenziale (Sant’Anna di Busto), veniva identificato (a bordo di una vettura con motore acceso – mentre evidentemente svolgeva funzioni ormai consuete di “palo”), risultando irregolare sul territorio italiano;
– per disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone, un cittadino romeno, 30enne, residente a Busto Arsizio, poiche’ veniva controllato, – alle 02.30 di notte –, in piena zona residenziale (Sacconago) a bordo di un furgone dal quale proveniva musica ad altissimo volume.
Nel corso del servizio sono stati complessivamente identificati 111 soggetti, di cui 32 stranieri, e controllate 87 autovetture.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI