6.9 C
Comune di Legnano
venerdì 26 Febbraio 2021

BUSTO ARSIZIO – Dipendenti della ex ‘Mirtillo’ in presidio davanti all’azienda: ‘Vogliamo risposte!’

Ti potrebbe interessare

I Servizi demografici ampliano l’orario di apertura a Busto Arsizio

I Servizi Demografici ampliano l’orario di apertura al pubblico, a Busto Arsizio: sia la sede centrale in via Fratelli d’Italia 12, sia l'Ufficio distaccato...

Il mondo delle palestre e delle piscine in piazza a Milano per chiedere la riapertura in sicurezza

Si è svolta nelle scorse ore a Milano, in corso Monforte, una protesta organizzata dai titolari e dai gestori delle palestre e delle piscine,...

I sangiorgesi invitati a scrivere sul libro di presentazione del 64esimo Campaccio

L’invito arriva dal sindaco di San Giorgio su Legnano, Walter Cecchin, ai suoi concittadini: scrivere un pensiero dedicato all’evento sportivo del Campaccio, che sarà...

Giornata delle Malattie rare: le fontane si accendono di blu a Legnano

Il Comune di Legnano colorerà di blu la fontana di piazza San Magno, lo specchio d’acqua di piazza del Popolo e la fontana di...

Con questo fanno quarant’anni, ma la voglia di fare festa è poca. Da sabato 27 febbraio, in via Lega Lombarda a Busto Arsizio, una ventina di lavoratori presidiano la ditta che produce la ‘Mirtillo’, storico e “quarantenne” marchio di abbigliamento per l’infanzia. Della ‘Mirtillo’, a Busto, tutti conoscevano lo spaccio rimasto aperto in piazza San Michele fino al 2005, quando un cambio di politica aziendale decise di chiudere con la vendita diretta, preferendo i terzisti. Chi ci avesse letto un’avvisaglia dei tempi di magra in arrivo, non avrebbe sbagliato. La situazione non era rosea e con la crisi economica del 2008 precipitava ulteriormente. La ditta finiva in concordato e nell’agosto 2013, il marchio ‘Mirtillo’ con il partner ‘Ninetta’, dedicato all’intimo per l’infanzia, veniva rilevato dalla Unishop Srl. Sembrava una buona notizia, ma non lo era. In tre anni, le sorti della ex ‘Mirtillo’ non si sono risollevate affatto. La caduta libera ha portato al novembre dello scorso anno, quando i circa venti dipendenti rimasti a libro paga della Unishop hanno cominciato a non ricevere più lo stipendio. Arrivato dicembre, il copione si e’ ripetuto sia per lo stipendio che per la tredicesima. Idem a gennaio. All’appello mancano anche i cedolini. Poi qualcosa arriva: mezzo stipendio di gennaio, la busta paga di novembre. Ricucire il rapporto con i dipendenti sembrerebbe più facile e invece lo strappo arriva con la comparsa di un consulente nominato da un incognito investitore, a tutela degli interessi di quest’ultimo, con il mandato di trattare con i sindacati. I dipendenti e gli stessi sindacati ci vedono sempre meno chiaro. La goccia che fa traboccare il vaso arriva, infine, sotto forma di camion: “Sono venuti la settimana scorsa a caricare grandi quantitativi con bolle di pagamento da cui si evinceva che stavano svendendo la merce. A quel punto abbiamo chiamato Guardia di Finanza e Carabinieri. Quando sono arrivati ad effettuare le prime ispezioni, abbiamo avviato il presidio”, spiegano Carmen Ventre della Filcams-Cgil e Alejandro Sanhueza della Tucs-Uil. A dare manforte ai colleghi, anche alcuni lavoratori rimasti a regime di concordato con la passata gestione: “Chiediamo una verifica dei versamenti e una dichiarazione fallimentare, necessaria ad avviare le procedure per gli ammortizzatori sociali”, spiegano i sindacati.

Carlo Colombo

Articoli correlati

La Polizia locale arresta uno spacciatore a Busto Arsizio

E' accaduto ieri, lunedì 22 febbraio a Busto Arsizio: nell’ambito della costante azione di monitoraggio del territorio e di contrasto al degrado urbano, fortemente...

Busto Arsizio assume nove agenti di Polizia locale

E’ stato pubblicato in questi giorni il bando del Comune di Busto Arsizio per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di nove agenti di...

La cultura al centro: tante proposte agli Stati Generali di Busto Arsizio

Si è svolta nei giorni scorsi con una video conferenza, la riunione degli Stati Generali della Cultura di Busto Arsizio. Come si  legge in...

Al via la gara dei presepi on line del Lions Club di Busto Arsizio

Bastano video e foto per partecipare al "Concorso di Presepi" del Lions Club di Busto Arsizio. La 28edizione della manifestazione diventa digitale, quest’anno: l’emergenza Covid...

Sospesa la Tosap a Busto Arsizio

Da lunedì, 18 maggio, via libera alle riaperture dei ristoranti e dei bar, che in queste ore si stanno riorganizzando nel rispetto delle attuali...