domenica, 25 Settembre 2022

BUSTO ARSIZIO – Controlli in prossimita’ degli svincoli autostradali: arresti e denunce

Nella serata di ieri, in particolare nei comuni di Busto Arsizio e Lonate Pozzolo, i Carabinieri della compagnia di Busto hanno svolto un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno della “guida in stato d’ebbrezza”, nelle adiacenze di locali pubblici notturni, effettuando controlli con l’etilometro in dotazione, ed in prossimita’ dei numerosi svincoli autostradali presenti sul territorio, luogo appositamente prescelto per intercettare malviventi che arrivino a delinquere nella zona dalle aree limitrofe e evitare che i giovani si immettano nelle arterie di collegamento dopo aver bevuto troppo. Nel corso del servizio, sono stati deferiti in stato di liberta’, per guida in stato d’ebbrezza alcoolica, 6 soggetti (tutti uomini, tra i 19 e i 32 anni, di cui due stranieri, – un marocchino ed un domenicano -, proprio quest’ultimo con il tasso alcolemico piu’ alto: 2,4); poi un meccanico, un panettiere, due studenti e due operai finiti nella rete dei controlli con l’alcool test.

Durante lo stesso servizio, sono state anche ritirate in via amministrativa ulteriori 8 patenti di guida per la medesima violazioni al codice della strada (i contravventori, cioe’, sono stati trovati con tasso alcolemico superiore a 0,5, ma inferiore a 0,8)  ed elevate contravvenzioni per un importo pari ad Euro 2.600. I Militari, inoltre, hanno denunciato per guida senza patente, poiché revocata proprio per reiterate guide in stato di ebrezza, un operaio 50enne di Vanzaghello, pregiudicato.

Nel corso delle fasi di identificazione durante un posto di blocco, svolto vicino all’uscita autostradale di Busto Arsizio della A8, e’ stato anche arrestato un operaio 48enne di Lonate Pozzolo, poiche’ risultato colpito da ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Busto, dovendo espiare quattro mesi di reclusione ai domiciliari per il reato di lesioni personali colpose, commesse ai danni di un motociclista, in seguito ad un sinistro stradale avvenuto nel 2009: arrestato, al termine delle formalita’ di rito, e’ stato tradotto presso il proprio domicilio, in esecuzione del citato provvedimento, ed a disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria mandante.

 

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI