mercoledì, 28 Febbraio 2024

Buoni Spesa: a Legnano pubblicata la graduatoria. Aiuti là dove c’è bisogno

(Foto da web - radioinblu.it)

È stata pubblicata ieri, lunedì 10 maggio, a Legnano, la graduatoria dei cittadini ammessi ai Buoni Spesa destinati alle famiglie colpite dall’emergenza Covid-19, e che potranno fare uso del credito nei venticinque punti vendita aderenti all’iniziativa.

Le domande per godere del beneficio sono state 585 (avevano superato di poco quota 600 le domande per la tranche dei buoni lo scorso novembre); 402 di queste sono state ammesse al finanziamento e 183 non sono risultate conformi ai requisiti. Dei 402 richiedenti oggi ammessi, 67 aveva già percepito i buoni spesa nel mese di marzo dell’anno scorso e 83 lo scorso novembre. L’importo complessivo che sarà erogato sotto forma di buono virtuale sarà di 117mila 195 euro contro una disponibilità complessiva di 278mila euro.

«La novità inserita nei criteri per l’assegnazione di questi buoni, ossia la produzione dell’ISEE corrente rispetto all’autocertificazione adottata l’anno scorso, ha fatto la differenza sui numeri delle assegnazioni. Il nostro intento era quello di impiegare al meglio le risorse e intervenire sulle situazioni di maggior bisogno. Adesso abbiamo un quadro più chiaro delle necessità e ci ritroviamo altre risorse da assegnare. L’idea è di utilizzare un canale aperto recentemente nell’ambito della Consulta del volontariato. Si tratta di un gruppo attivo sul tema specifico della gestione degli aiuti alimentari che vede la presenza, fra gli altri, di Caritas e Croce Rossa; grazie a questo contiamo di arrivare a rispondere puntualmente dove c’è il bisogno”, commenta l’assessore ai Servizi sociali Anna Pavan.

Alle Caritas cittadine sarà consegnata una prima fornitura di 1.636 buoni cartacei del valore nominale di 10 euro cadauno, per garantire un aiuto adeguato ai cittadini più bisognosi che non riescono a essere raggiunti attraverso i canali istituzionali.  Prossimamente saranno assegnati altri buoni spesa cartacei a Caritas e Croce Rossa, sino all’importo dei 40mila euro complessivi stabiliti lo scorso marzo nella delibera della giunta comunale.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI