giovedì, 27 Gennaio 2022

Bando ANCI: Legnano partecipa con il progetto “I giovani fanno!”

Si intitola “I giovani fanno!” il progetto con cui il Comune di Legnano concorre all’avviso pubblico “Fermenti in Comune” di ANCI, l’Associazione nazionale dei Comuni italiani.

Il bando, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per le politiche giovanili e del Servizio civile universale, è  rivolto al protagonismo giovanile per il rilancio dei territori.

Come si legge in una nota, delle cinque aree di intervento progettuale individuate dal bando, Legnano ha scelto gli ambiti “inclusione e partecipazione” e “formazione e cultura”. Il Comune, quale soggetto proponente, per poter partecipare all’avviso pubblico, ha individuato attraverso una manifestazione d’interesse i cinque partner che hanno preso parte con gli uffici Cultura e Istruzione nei giorni scorsi alla fase di co-progettazione e che sono: le associazioni il “Laboratorio della Cultura” e “Politics Hub” e le cooperative “Italia Sahel Lavoro”, “Albatros” ed “Età insieme”. Tutte le realtà che hanno risposto alla manifestazione di interesse sono diventate partner, nella logica della maggior inclusione possibile.

Le periferie Oltresempione/Canazza e Mazzafame sono i luoghi scelti dall’Amministrazione e dalle associazioni giovanili partner per la realizzazione del progetto, nell’intento di contribuire al decentramento dei servizi per favorire una città policentrica e creare nuovi poli attrattori del territorio rivitalizzati dai giovani legnanesi. Tre sono gli obiettivi specifici che il progetto si propone di conseguire, ognuno dei quali si declina in una o più azioni. Il primo: “costruzione e rafforzamento del senso di comunità e responsabilità sociale da parte dei giovani”; il secondo; “inclusione e formazione dei giovani della comunità”; il terzo: “orientamento e promozione del lavoro culturale e creativo giovanile”.  

“Il progetto con cui partecipiamo al bando vuole, per la prima volta, porre le basi per un’impostazione organica delle politiche giovanili a Legnano. Si tratta di un insieme di azioni fortemente connesse fra loro che partono dalla lettura del contesto urbano e sociale e che puntano a valorizzare le capacità dei nostri ragazzi, sia quelli all’interno dei gruppi nostri partner nel progetto, sia quelli di altri gruppi informali presenti in città. Partendo da quella che è una mancanza risaputa a Legnano, uno spazio di giovani per i giovani, abbiamo deciso, con il contributo di idee dei giovani stessi, di puntare sui luoghi delle periferie per realizzare, con il decentramento dei servizi, quello che è un altro obiettivo dell’amministrazione: la città policentrica. Una città in cui i giovani dovranno recitare un ruolo da protagonisti”, spiega l’assessore con delega Guido Bragato.

Il progetto costerà 146mila e 560 euro, il finanziamento richiesto è di 116mila 760 euro, il cofinanziamento locale a carico del Comune è di 29mila 800 euro.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI