martedì, 18 Gennaio 2022

Aveva due Boa Constrictor nel bagaglio: fermata una donna al confine svizzero

Senza permesso, senza certificazioni una donna è stata fermata domenica a Como, alla dogana verso la Svizzera, perché in una sua borsa, di medie dimensioni, c’erano due serpenti, due esemplari di Boa Constrictor Imperatori, vivi e vegeti, pronti ad espatriare con lei.

La Polizia di frontiera, nel corso di un controllo di routine, ha trovato i due boa la cui presenza, a bordo del veicolo della signora svizzera, è stata “annusata” dai cani addestrati degli agenti di confine.

I rettili non erano accompagnati da alcuna autorizzazione CITES, il regolamento per l’esportazione e l’importazione di flora e fauna, come richiesto in situazioni analoghe.

La donna potrà tenere i due serpenti, ma l’ufficio della Sicurezza Alimentare e Veterinaria di Berna ha richiesto un deposito cauzionale, e i due boa rimangono di fatto a disposizione dell’autorità elvetica.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI