Auchan-Conad: lo sciopero di domani non sarà unitario

Sono diverse le posizioni dei sindacati nella vertenza Auchan-Conad, a tutela dei dipendenti che rischiano di rimanere senza lavoro, dopo l’acquisizione del marchio.

Domani sabato 7 dicembre parteciperanno allo sciopero soltanto gli aderenti al sindacato Filcams Cgil Ticino Olona che lo ha confermato.

Contraria alla protesta la sigla Fisascat Cisl Milano Metropoli, i cui rappresentanti si sono detti intenzionati ad attendere l’incontro al MISE di lunedì 9 dicembre: la mobilitazione, che riguarda i due punti vendita di Rescaldina e Nerviano, può attendere, perché si spera che al Ministero si possa raggiungere una soluzione delle criticità, soprattutto in merito ai paventati esuberi. Se così non sarà, il sindacato riavvierà iniziative di protesta.

Per i referenti della Filcams Cgil Ticino lo sciopero rimane confermato, contro le domande dei lavoratori, sul loro futuro occupazionale, rimaste ancora senza risposta.

print