Attenzione alle diete “last minute”

(Foto da web - Agrodolce.it)

Tempo di vacanze, tempo della famigerata “prova costume”, o comunque “prova di forma fisica”, per tanti che si accingono a raggiungere le mete di vacanza, desiderando di essere al top.

Ma se quella “forma” auspicata si è persa nei mesi invernali, non tutte le diete che promettono dimagramenti miracolosi sono quanto serve.

Nutrizionisti ed esperti dietologi stanno diffondendo in questi giorni consigli alimentari utili per avere una buona forma, raccomandando di prestare attenzione alle diete troppo rapide, quelle che promettono la perdita di peso in pochi giorni: fatto di per sé, nella maggior parte dei casi, pressoché impossibile.

Perdere peso sì, ma in modo corretto è il suggerimento per tutti, considerando i rischi delle diete veloci, di quelle che tolgono nutrimenti essenziali al fisico, o di quelle a base di un unico alimento.

A fronte di una veloce perdita di peso, aumentano i rischi a carico di alcuni organi, come i reni, e le ripercussioni patologiche sull’intero sistema metabolico.

No alle diete del minestrone, del limone, del fantino, o meglio: sì all’adozione dei loro principi fondanti, ma con cautela.

Sì alla carne, sì alla frutta, sì al pane croccante (no alla mollica), sì alle verdure. Mai togliere i carboidrati, e suddividere in più spuntini i pasti durante la giornata. La dieta estiva, che si traduce in una declinazione stagionale di quella Mediterranea, è considerato il regime alimentare più sano da adottare tutto l’anno.

print