Attenzione ai giochi vintage possono essere tossici

robot vintage
(Foto da web)

Se sono stati superati un motivo ci sarà. E non soltanto di carattere stilistico: i vecchi giocattoli considerati oggi “vintage”, degni di recupero e di collezione, in molti casi sono stati messi al bando perché prodotti con materiali tossici.

Attenzione ai giocattoli vintage: i materiali con cui sono stati prodotti a suo tempo, potrebbero non essere idonei al gioco dei bambini. E a dirlo sono i risultati di uno studio recente condotto da alcuni ricercatori dell’Università di Plymouth, chiamati ad esaminare vecchi giocattoli, venduti in alcuni mercatini di oggetti di seconda mano, che li hanno trovati insicuri.

Plastica, metallo, tessuti e colori utilizzati nella produzione dei vecchi giocattoli, oggi sono stati superati da materiali diversi e soprattutto certificati, autorizzati dagli enti di sanità internazionale, per la tutela della salute dei più piccoli consumatori.

Un giocattolo vintage potrebbe contenere cadmio, bario, bromo, piombo, cromo e  altre sostanze chimiche, messe al bando nella produzione dei balocchi già tanti anni fa. Come tolti dal commercio erano stati tutti quei giocattoli con i bordi taglienti, o di piccole dimensioni, tanto da poter essere ingeriti dai bambini in età prescolare.

I vecchi giochi vintage, che riscuotono sempre un fascino particolare, è più opportuno che trovino posto in teche chiuse, lontane dalla portata dei bambini che devono giocare con prodotti sicuri, certificati.

print