venerdì, 24 Maggio 2024

Attacco hacker in tutto il mondo. In Europa colpita la Francia poi l’Italia

(Foto da web)

E’ successo ieri, domenica 5 febbraio: in tutto il mondo è stato registrato un attacco hacker, che ha preso di mira i server VMware ESXi. In Europa è stata colpita per prima la Francia, poi anche l’Italia. Dai primi accertamenti, si tratterebbe di un attacco definito massiccio, scatenato dagli hacker in tutto il mondo, la cui entità e le cui conseguenze sono ancora da valutare. La Polizia postale è al lavoro da ieri per fare chiarezza.

Ieri in giornata è stato convocato un vertice a Palazzo Chigi, per stilare un primo bilancio dei danni provocati dall’attacco, ed affrontare le opportune soluzioni. L’allarme è stato diffuso nel pomeriggio dall’Agenzia per la cybersicurezza nazionale. Sotto il profilo più strettamente tecnico, gli hacker sono entrati in azione utilizzando un “ransomware” già circolante, compromettendo decine di sistemi, come spiegato da Computer Security Incident Response Team Italia, che monitora gli attacchi come questo e i loro effetti. L’Agenzia è riuscita ad allertare numerosi soggetti, come aziende pubbliche e private, uffici istituzionali.

Come riferito da osservatori vicini alla vicenda, al momento risultano compromessi migliaia di server in tutto il mondo, in Europa, Stati Uniti e Canada, Paesi dove il numero dei sistemi violati sembra destinato ad aumentare nelle prossime ore.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI