sabato, 25 Giugno 2022

Aspi Legnano gioca d’anticipo in previsione del 2017

Partiranno con il nuovo anno alcune novità per la sezione legnanese dell’Aspi, l’Associazione Parkinson Insubria onlus. Sono stati presentati in questi giorni, infatti, i programmi della sezione Aspi di via Girardi per il 2017, progetti ed attività varie.
“Ci saranno alcune novità in associazione dall’anno nuovo alle porte, e noi giochiamo d’anticipo per essere pronti e preparati ad accogliere il 2017 come si conviene. Sempre con entusiasmo, allegria e voglia di stare insieme per condividere idee, giochi e informazioni”, ha spiegato Rosanna Carnovali, presidente della sezione di Legnano, certa che più attività servano a non lasciare mai da soli i malati e le loro famiglie.
Qualche attività è già cominciata in queste settimane di novembre, come gli incontri “Parliamo insieme”, condotti da Adele Zena, ogni primo e terzo venerdì del mese, dalle 15.30 alle 17. Ogni mese saranno tratti temi diversi, che saranno via via comunicati.
Spazio alla cultura e ai viaggi: venerdì 18 novembre si terrà il secondo incontro con Giuseppe Lazzati (dopo quello sul reportage di un viaggio in Marocco), che stavolta proporrà la visione di un documentario sul pellegrinaggio, fatto per un voto, da un guru indu indiano, intitolato “Quattromila chilometri rotolando”.
Il 2017 porterà alla sede Aspi il gioco del ping-pong per tutti, lezioni di canto per favorire una corretta respirazione ed imparare a cantare in un coro, intrattenimenti organizzati per assicurare aggregazione, scambio di esperienze e di socialità. Il 26 marzo si correrà la “Run for Parkinson”, per le vie del quartiere Canazza. (Nella foto la partenza della corsa edizione 2016).
Sabato 26 novembre si svolgerà un convegno organizzato da Aspi Legnano, intitolato “Malattia di Parkinson: come ci convivono i malati e i loro familiari?”.
L’incontro si terrà a Palazzo Leone da Perego in via Gilardelli 10, dalle 9.30 alle 12.30.
Interverranno medici ed esperti della patologia in questione, che risponderanno alle domande del pubblico.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI