14.4 C
Comune di Legnano
martedì 11 Maggio 2021

Arrivano i buoni a Legnano per incentivare la mobilità dolce e il commercio

Ti potrebbe interessare

Lavori al Centro Multiraccolta di Busto Arsizio: chiuso per una settimana

Da oggi lunedì 10 maggio il Centro Multiraccolta di via Tosi ang. via dell’Industria, a Busto Arsizio, sarà oggetto di un particolare intervento di...

AEMME Linea Ambiente ottiene gli stessi favorevoli riscontri del 2020

Il giudizio non si discosta molto da quello dello scorso anno: il lavoro di AEMME Linea Ambiente continua, infatti, a ottenere il consenso dei...

Al Teatro Tirinnanzi di Legnano oggi la presentazione del libro dedicato a Felice Musazzi

Si terrà oggi, lunedì 10 maggio, alle 18, al Teatro Città di Legnano “Talisio Tirinnanzi”, la presentazione ufficiale del libro dedicato a Felice Musazzi,...

Mascherine addio? Sì, quando almeno 30 milioni di italiani si saranno vaccinati

Potrebbero bastare 30 milioni di italiani già sottoposti alla prima dose di vaccino anti Covid-19, per dire basta alle mascherine indossate all’aperto. Mentre si ragiona...

Per ogni chilometro percorso nel tragitto casa-lavoro a piedi, in bicicletta o in monopattino saranno attribuiti, nella forma di “CO2 coin”, i nuovi “buoni mobilità”: 25 centesimi da spendere nei negozi accreditati di Legnano.

E’ stata avviata ieri, lunedì 3 maggio, una particolare iniziativa voluta dal Comune insieme ai commercianti, che si ricollega al progetto del 2016 denominato “L’Alto Milanese si muove bene”, che prevede fino a fine mese l’accreditamento degli esercizi commerciali di Legnano all’utilizzo dei buoni mobilità previsti dal progetto. Tra una settimana apriranno i termini per l’adesione all’ottenimento degli incentivi degli utenti–lavoratori con età superiore ai 16 anni, che abitano o lavorano in città, e andranno al lavoro a piedi, in bici o monopattino, i cui percorsi saranno tracciati e quantificati con una App.

Il progetto, finanziato dal Ministero della Transizione ecologica nell’ambito del “Programma Sperimentale Nazionale di Mobilità Sostenibile casa-scuola e casa-lavoro”, ha come obiettivo incentivare l’uso di mezzi alternativi all’auto (bicicletta, bicicletta elettrica, monopattino, trasporto pubblico locale, sharing mobility, piedi). Come si legge in una nota, il rimborso chilometrico è fissato nella misura di 25 centesimi di euro al chilometro, correttamente rilevato dall’applicazione “WeCity” (l’app scelta dal Comune per la gestione dei buoni), e il buono mobilità sarà erogato sotto forma di “CO2 coin”, una moneta virtuale (pari a 1 centesimo) da spendersi negli esercizi commerciali che scelgono di partecipare. Questi, che dovranno accreditarsi con registrazione sull’app WeCity saranno visualizzabili in mappa sulla app o pubblicati sul sito di progetto www.altomilanesesimuovebene.it

“Il progetto rispecchia in pieno alcuni temi cari all’Amministrazione comunale e li connette. La mobilità sostenibile, oltre a rappresentare una modalità di spostamento più attenta all’ambiente e alla salute, diventa, in un circolo virtuoso, anche un modo diverso per vivere la città e sostenere alcune sue attività, come quelle commerciali, che da sempre rappresentano una parte fondamentale del tessuto economico e sociale. La partecipazione dei vari attori della città sarà una chiave per il successo dell’iniziativa”, commenta l’assessore alla Mobilità Marco Bianchi”.

I buoni mobilità (che hanno un budget complessivo di 65mila euro) sono una delle azioni previste all’interno del progetto dal Comune di Legnano finalizzate alla progressiva riduzione dell’utilizzo dell’auto a favore di forme di mobilità sostenibile, nonché allo sviluppo economico del territorio comunale.

“Abbiamo appoggiato subito l’iniziativa per due ordini di motivi: innanzitutto perché, come cittadini legnanesi, ci sembra importante sostenere un’iniziativa che promuove la mobilità sostenibile, quindi rispetta l’ambiente e giova alla salute, inoltre per le opportunità imprenditoriali che può aprirci con nuova utenza e clientela. In un momento, come ben sappiamo molto complesso per il commercio di vicinato, è quanto mai apprezzato un progetto che non presenta costi aggiuntivi per le imprese e di semplice attuazione”, spiega Paolo Ferrè, presidente Unione Confcommercio Legnano.

Quella che parte a maggio e durerà quattro mesi sarà la fase sperimentale del progetto, destinata ai soli lavoratori, che potrà essere estesa o rinnovata successivamente in base alla risposta dei cittadini.

Articoli correlati

Arriva la App di “SottoCasa”: buoni sconti e promozioni per tutti

Sta muovendo i suoi primi passi in questi giorni, la nuova App realizzata da Pubblidelta con più partner logistici e commerciali, per rendere più...

Facebook copia una app e adesso paga i danni

Anche i colossi sbagliano e pagano. Succede a Facebook: la Corte d’appello del Tribunale di Milano ha condannato il social network ad un risarcimento...

Al via oggi il programma Cashback: ieri 6 milioni e mezzo di adesioni

Parte oggi, martedì 8 dicembre, in Italia il programma denominato “Cashback”, che permette l’ottenimento di un rimborso a fronte di un certo numero di...

Cerchi una canzone? Basta canticchiarla e la nuova App di Google la troverà

Sarà Google d’ora in poi ad aiutare nella ricerca di un brano musicale, semplicemente canticchiandone la melodia, o fischiettandola. La novità è stata presentata nei...

“Ci piace costruire”: il Centro Carni Rigamonti si racconta tra riorganizzazioni e svolte

Anche il Centro Carni Rigamonti Srl di Parabiago, realtà produttiva e commerciale ben nota sul territorio dell’Alto Milanese, ma anche a Milano e in...