Arriva la guida per conoscere le leggi sul “tuning”

guida tuning
La copertina della guida (Foto da web - Repubblica.it/Motori)

Conoscere le regole e rispettarle: adesso varrà anche per gli appassionati di modifiche alle automobili, le elaborazioni che rientrano nella categoria del “tuning”.

E’ stata pubblicata in questi giorni una guida realizzata da Repubblica.it/Motori in collaborazione con l’ASASP, l’Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale, per comprendere e rispettare le più recenti normative.

Non tutti i “ritocchi” ai motori e alle carrozzerie di serie rappresentano delle migliorie, ma soprattutto non tutti sono accettati dalle leggi vigenti che, in sede di omologazioni, non scherzano.

Dopo ogni modifica è necessario sottoporre i veicoli, o i rimorchi, elaborati ad un controllo che ne verifica le condizioni di funzionalità e di sicurezza, in riferimento del Codice della Strada. Pesanti le sanzioni per le eventuali violazioni accertate: fino a più di 400 euro di multa, e il ritiro della patente.

Nella nuova guida le modifiche possibili e quelle vietate, tutti i dettagli per rimanere in regola.

print