domenica, 29 Gennaio 2023

Arriva la Consulta dei nuovi cittadini a Legnano: un altro passo verso l’inclusività

Il Comune di Legnano

Se ne discuterà martedì 27 dicembre in Consiglio comunale a Legnano, a proposito del tema dell’istituzione della Consulta dei nuovi cittadini.

Come spiegato in una nota, la Consulta è un organismo, consultivo e propositivo, di confronto, dialogo e collaborazione aperto ai singoli, residenti stranieri e di origine straniera, nonché alle organizzazioni del territorio cittadino costituite prevalentemente da persone straniere e di origine straniera. Fra gli scopi della Consulta, la promozione della partecipazione attiva dei cittadini stranieri e di origine straniera alla vita sociale, politica e culturale del territorio comunale.

“Tra i motivi che ci portano a istituire la consulta c’è la volontà di favorire la partecipazione alla vita democratica dei residenti privi di cittadinanza italiana, quindi senza diritto di voto, oltre che di valorizzare il ruolo delle associazioni già attive sul nostro territorio. L’istituzione della consulta dei nuovi cittadini fa parte di un percorso più ampio intrapreso da questa amministrazione nel segno della partecipazione, cominciato con le consulte territoriali e proseguito con la consulta Giovani e la commissione Femminile e Pari opportunità. Adesso ci rivolgiamo a una fetta importante della popolazione legnanese che, da anni, si è attestata stabilmente su percentuali superiori al 12% e il cui coinvolgimento nelle dinamiche cittadine rappresenta un altro passo fondamentale per la creazione di una comunità sempre più inclusiva”, spiega l’assessore alla Comunità inclusiva Ilaria Maffei.

Tra le funzioni della consulta: la valorizzazione delle capacità propositive dei cittadini stranieri e di origine straniera in quanto membri attivi della comunità; la promozione di politiche orientate all’inclusione sociale e culturale tra le comunità e le culture presenti sul territorio, anche attraverso la partecipazione all’elaborazione di linee di indirizzo della politica comunale; la facilitazione del dialogo e l’integrazione tra le diverse culture, l’inserimento sociale e l’interazione tra gli abitanti nel Comune, promuovendo così un comune senso di appartenenza alla comunità locale; la promozione dell’informazione e la facilitazione della conoscenza, da parte dei cittadini stranieri e di origine straniera, delle attività e delle funzioni dell’ente locale.

Della Consulta possono far parte gli enti del Terzo Settore, le Associazioni di Promozione sociale, le Organizzazioni di Volontariato, le Associazioni e gli enti senza fini di lucro, i Circoli culturali costituiti prevalentemente da persone con cittadinanza di un paese straniero, “status” di apolide o cittadinanza italiana acquisita in seguito alla permanenza sul territorio italiano sede legale nel Comune di Legnano, oppure svolgere la propria attività con continuità nella città di Legnano.
La Consulta avrà una durata pari a 24 mesi dalla data del suo insediamento.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI