Cerca
Close this search box.
giovedì, 20 Giugno 2024
giovedì, 20 Giugno 2024
Cerca
Close this search box.

Arriva Barbie dal 20 luglio nelle sale cinematografiche italiane

Dopo il grande successo della première londinese con cui è sbarcato in Europa, c’è grande attesa nelle sale italiane il 20 luglio per il film “Barbie” con protagonisti Margot Robbie e Ryan Gosling.
Il film promette anche in Italia di essere un grosso successo vista la calda accoglienza londinese con la città che eccezionalmente si è tinta tutta di rosa.
Barbie interpretata da Margot Robbie, vive a BarbieLand dove tutto è rosa, bellissimo e soprattutto perfetto. Barbie però viene espulsa dalla città perché ritenuta “non abbastanza perfetta” dagli abitanti di BarbieLand. Senza un posto dove andare, Barbie decide di partire insieme a Ken per il mondo degli umani e misurarsi con tutti i problemi e le differenze di un mondo imperfetto. Riuscirà qui a trovare la felicità?

Un progetto ambizioso quello di Greta Gerwig che oltre a riportare jn auge l’iconica bambola Mattel con cui le bimbe di tutto il mondo giocano dal 1959, vuol lanciare un chiaro accorato messaggio sull’importanza e la bellezza delle differenze.
La storica bambola della Mattel è la prima bambola per bambini creata con le fattezze di una adulta dal genio creativo di Ruth Handler, moglie di Elliot, cofondatore della Mattel insieme ad Harold Matson.
Ruth presidente dell’azienda, realizza la bambola dedicandola alla figlia Barbara, da cui “Barbie” nata “Barbara Millicent Roberts” prenderà il nome.
Sarà subito un successo mondiale che porterà il giocattolo ad essere uno dei più venduti della storia.

Il ruolo di Ken è affidato all’attore Ryan Gosling che dopo un inizio non semplice in quanto ritenuto poco adatto dal grande pubblico espressosi sui social ha invece saputo conquistare critica e fans.
Certi che l’uscita del film Barbie cambierà parecchio il mondo del cinema attuale, alla Mattel si sono già messi al lavoro per sviluppare ulteriori 45 possibili progetti cinematografici e televisivi secondo quanto rivelato da fonti dal New Yorker.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings