9.8 C
Comune di Legnano
martedì 20 Aprile 2021

Arrestata la farmacista dell’ospedale di Saronno: rubava dispositivi medici

Ti potrebbe interessare

Nuovi servizi al cittadino con le nuove app del Comune di Busto Arsizio

Anche il Comune di Busto Arsizio ha sviluppato un percorso di innovazione con l'attivazione delle nuove “APP Municipium” e “APP-IO”, presentate nelle scorse ore...

Una correlazione tra inquinamento e Covid-19?

Si terrà mercoledì 21 aprile alle 21 una serata di confronto in videoconferenza, organizzata dalle liste civiche legnanesi “Insieme per Legnano” e Lombardi Civici...

Legnano chiude l’accesso alla via della scuola “Don Milani” in nome della partecipazione

E’ il sindaco di Legnano, Lorenzo Radice, ad annunciare in questi giorni la partenza a breve del “Bilancio tour”, un giro della giunta per...

Un milione di euro di multa alla Poltronesofà Spa per pubblicità ingannevole

Si conclude in questi giorni con una sanzione da 1 milione di euro, la vicenda della nota azienda produttrice di divani, Poltronesofà Spa, che...

Questa mattina, venerdì 5 giugno, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Varese ed i Finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Saronno hanno arrestato due persone, una 59enne del luogo, farmacista dirigente all’Ospedale di Saronno, ed un 49enne di Barlassina (MB), amministratore di una società specializzata nella vendita di dispositivi medici, accusati di peculato in concorso. L’uomo dovrà rispondere anche di auto riciclaggio.

Il duplice arresto arriva dopo un’indagine svolta dai militari dell’Arma di Varese, in collaborazione con le Fiamme Gialle saronnesi, che hanno valorizzato la segnalazione del quadro dirigenziale responsabile delle farmacie ospedaliere dell’ASST Valle Olona. Come spiegato in una nota, l’Azienda Sanitaria, lo scorso mese di novembre, aveva rilevato una serie di ordinativi anomali partiti dalla farmacia ospedaliera di Saronno, firmati dalla dirigente indagata.

Grazie alle attività investigative, accertamenti di natura tecnica, servizi di pedinamento e riscontri documentali, si è constatato che la dottoressa acquistava presidi medici facendoli apparire come ordini effettuati nell’interesse e per conto dell’ospedale, addebitandone dunque i costi all’ente pubblico, mentre successivamente li consegnava all’imprenditore indagato, il quale a sua volta, attraverso la società, li rivendeva ad altri clienti, molto spesso altri ospedali pubblici, ignari della provenienza illecita.

L’indagata riusciva ad operare in modo incontrastato grazie alla discrezionalità di cui godeva in ragione dell’incarico, che le consentiva di disporre liberamente dei fondi dell’Ospedale di Saronno per acquistare materiale sanitario (lame e batterie per laringoscopio) eccedente le necessità della struttura ospedaliera, al fine di consegnarlo al suo complice.

Quest’ultimo, ricevuto il materiale all’esterno dell’ospedale (i servizi di pedinamento hanno accertato che la dottoressa riconsegnava all’imprenditore i dispositivi medicali, dopo averli opportunamente travasati in scatoloni “anonimi”) lo rivendeva attraverso la propria società con regolare fattura, così da reintrodurre nel circuito “legale” i beni in questione, provento del delitto di peculato.

I due sono stati accompagnati in carcere, e contro di loro pesa anche la spregiudicatezza di come agivano: il materiale necessario per il funzionamento di apparati indispensabili per intubare i pazienti, fondamentale nelle emergenze da Coronavirus, in alcune occasioni non era consegnato ai reparti di anestesia che ne aveva necessità, ma era restituito al titolare dell’azienda fornitrice che lo rivendeva lucrando indebiti profitti, da dividere poi con la farmacista.

Articoli correlati

Leonardo Cazzaniga condannato all’ergastolo per dieci omicidi su tredici contestati

E’ stato confermato nelle scorse ore l’ergastolo, per dieci omicidi su tredici a lui imputati, per l’ex primario dell’ospedale di Saronno, il medico Leonardo...

Interrogato oggi in carcere a Busto Arsizio l’uomo accusato di violenza sulla figlia

Si svolgerà oggi, lunedì 12 aprile, nel carcere di Busto Arsizio, l’interrogatorio all’uomo di 30 anni, arrestato venerdì scorso con l’accusa di violenza sessuale...

Viola gli arresti domiciliari ma la Polizia lo ferma sul Sempione

E’ successo in questi giorni a Legnano: un uomo condannato agli arresti domiciliari si è allontanato da casa, convinto di riuscire a far perdere...

I Carabinieri arrestano un 29enne per spaccio di cocaina a Legnano

E’ accaduto ieri, domenica 21 marzo attorno alle 18 a Legnano: i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato, per detenzione ai fini di spaccio di...

Minaccia le figliastre con l’acido: arrestato dai Carabinieri un uomo di 56 anni

E’ accaduto ieri, giovedì 18 marzo, in serata: i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Cassano d’Adda e della locale Tenenza, hanno arrestato a...