mercoledì, 25 Maggio 2022

Apre oggi al pubblico la mostra “Il Mondo in trasformazione. Da Previati a Sironi” a Legnano

In sessanta opere i cambiamenti nel lavoro, nella società e nella cultura fra Otto e Novecento: apre oggi, sabato 4 dicembre, al pubblico, la mostra intitolata “Il Mondo in trasformazione – da Previati a Sironi”, che illustra attraverso una sessantina di opere i grandi cambiamenti che si sono succeduti fra Ottocento e Novecento nella società e, di pari passo con questi, nel linguaggio pittorico che li ha rappresentati.


La mostra, allestita nelle sale di Palazzo Leone da Perego, in via Gilardelli, e visitabile fino al prossimo 27 marzo, è stata promossa dal Comune di Legnano e dalla Fondazione Comunitaria Ticino Olona con i patrocini di Fondazione Cariplo e Regione Lombardia.

Curatrice della mostra è Elena Lissoni, con la quale ha collaborato Fabrizio Rovesti. La selezione dei dipinti esposti ha tenuto conto della loro ricchezza espressiva rispetto al tema indagato: un percorso che racconta il passaggio lento, talvolta sofferto, a tratti bene accolto, dalla vita rurale a quella segnata dall’arrivo dell’industria e del progresso, con un occhio carezzevole anche per chi non è riuscito a rimanere al passo con i tempi.

Soddisfazione da parte dell’assessore alla Cultura, Guido Bragato: “La mostra è una grande occasione per la città. Nei dipinti c’è molto della storia di Legnano”.

“Siamo orgogliosi di essere riusciti ad organizzare questa mostra. Educare al bello è una cosa necessaria. E poi per prepararla ci hanno lavorato tante persone. La visita sarà guidata da studenti-Ciceroni, di tutte le scuole superiori cittadine”, spiega Salvatore Forte, presidente della Fondazione Ticino Olona.

Orari della mostra: da giovedì a domenica e festivi 10-12.30, e 15-19. Martedì e mercoledì solo gruppi su prenotazione (segr.cultura@legnano.org tel. 0331 471 575). Lunedì chiuso. Chiusura 25 e 31 dicembre, e 1 gennaio. Ingresso gratuito. Green Pass e mascherina obbligatori

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI