19.5 C
Comune di Legnano
sabato 18 Settembre 2021

ANIMALI – Esiste un bendaggio per aiutare i cani ad affrontare i botti, ma funziona?

Ti potrebbe interessare

Raccoglievano denaro per beneficenza ma erano due truffatori

Erano certi di farla franca, due falsi addetti di un’organizzazione benefica, e invece sono stati smascherati dalla Polizia di Stato di Gallarate, nelle scorse...

Parabiago aderisce alla settimana della sicurezza stradale

"La sicurezza stradale è una responsabilità di tutti, perché tutti siamo fruitori della strada: dal pedone all'automobilista". Con queste parole il sindaco di Parabiago,...

Provaccia 2021 a Legnano: vince la contrada Sant’Ambrogio

La contrada Sant’Ambrogio ha vinto ieri sera, venerdì 17 settembre, la “Provaccia”, vale a dire il Memorial Favari 2021, lasciandosi alle spalle San Domenico,...

Il Governo è al lavoro per scongiurare il “caro-bollette”

I dettagli delle misure che potrebbero diventare un decreto nei prossimi giorni sono ancora in fase di elaborazione, ma il Governo è al lavoro...

Ecco, in primis, alcuni consigli per proteggere gli animali la notte di Capodanno (reperibili anche dall’home page del sito comunale di Varese, ad esempio):
– Fare attenzione a qualsiasi oggetto contro il quale gli animali potrebbero urtare procurandosi ferite
– Curare i propri animali all’aperto: impaurendosi, potrebbero compiere gesti imprevedibili come la fuga e il conseguente disorientamento
– Non lasciare gli animali sul terrazzo o sul balcone
– Non tenere gli animali legati al guinzaglio all’interno delle proprie abitazioni o recinti
– Dotare gli animali di elementi identificativi, oltre microchip o tatuaggi: medaglietta con indirizzo e numero di telefono del proprietario nel caso si dovessero smarrire
– Se gli animali trovano conforto in qualche zona appartata dell’abitazione, lasciateli tranquilli, lo vedono come un rifugio sicuro
– Prestare attenzione agli animali in gabbia, non lasciare le voliere sui balconi

Come riporta il sito greenme.it, inoltre, sta girando ormai da parecchio tempo in rete una tecnica che promette ottimi risultati sui cani che hanno paura dei botti di Capodanno: un bendaggio da realizzare in casa, con tutte le istruzioni del caso. In realtà, si tratta di un contenimento psicoemotivo proprio del metodo Tellington TTouch®.
Questo sistema prevede un contenimento fisico utile ad agire su emozioni come fobia e paura dei botti. Il bendaggio con fasce morbide e elastiche non impedisce i movimenti ma aiuta il cane ad avere più consapevolezza del proprio corpo e a mantenere una giusta respirazione. Il bendaggio va inoltre a stimolare alcuni punti specifici del cane, canali energetici sui quali agire che, però, ovviamente è necessario prima conoscere e individuare. Ma si tratta davvero di un rimedio miracoloso? Possiamo usarlo da soli? Funziona sempre?
Come spesso accade, anche in questo caso le aspettative create da notizie del genere sono più alte del dovuto. Questa tecnica non è così semplice da applicare come a prima vista potrebbe sembrare. Bisogna sapere esattamente cosa si sta facendo, come farlo e quando, per evitare di rendere la situazione per il vostro cane ancora più traumatica di quanto gia’ non sia. Soprattutto in presenza di forti fobie e grande stress.
Il bendaggio, infatti, è sicuramente una tecnica interessante e accattivante, ma funziona davvero in tutti i casi? Come per molte altre cose, il consiglio è quello di non improvvisarsi. Bisogna sapere bene cosa si sta facendo per evitare possibili problemi fisici e, più probabilmente, psicologici all’animale che, invece, si intendeva aiutare. Se, ad esempio, usate una benda non adatta, o la applicate troppo stretta, non farete il bene del vostro cane, anzi!
Sconsigliato, dunque, il fai da te tout court. Se però siete molto incuriositi dalla possibilità di bendare il vostro cane per capodanno, rivolgetevi subito ad un professionista, che valuterà con voi se e quando applicare questa tecnica dopo aver valutato i problemi complessivi del vostro specifico animale.
E’ possibile anche intervenire con alcuni rimedi naturali adatti ai nostri amici a 4 zampe (ottimi ad esempio i fiori di Bach), ma anche in questo caso è meglio evitare il fai da te, affidandosi ad un veterinario esperto che saprà consigliarvi i migliori, a seconda della specifica situazione del vostro cane.
Se i vostri animali sono particolarmente paurosi potete, quindi, rivolgervi ad un professionista che, al di là del bendaggio, potrà insegnarvi alcune tecniche comportamentali e darvi alcuni preziosi consigli da applicare al bisogno, all’interno di un percorso che vi aiuti a diventare il punto di riferimento e la base sicura per il vostro animale.

Ecco un video dimostrativo del bendaggio per i vostri cani, effettuato su un peluche:

FONTE: greenme.it

Articoli correlati