sabato, 22 Gennaio 2022

Anche la Candy diventa cinese

Passa in questi giorni al gruppo cinese Qindao Hayer il marchio storico di elettrodomestici Candy. Con 475 milioni di euro il marchio, quotato in borsa a Shangai, acquisirà il 100% dell’azienda italiana.

Alle ripercussioni di tipo economico, si aggiungono le apprensioni dei lavoratori dell’unico sito produttivo aperto, a Brugherio in provincia di Monza Brianza.

Secondo quanto riferito dai sindacati, all’interno dell’azienda i lavoratrori non hanno ancora ricevuto chiarificazioni e anche la notizia della cessione è arrivata attraverso i media, non da parte della direzione già sollecitata, per altro, nelle scorse settimane in tal senso, dopo che gli stessi dipendenti hanno visto una delegazione della Qindao Hayer arrivare in azienda.

I lavoratori della Candy temono per il loro futuro occupazionale.

La richiesta dei sindacati alla nuova proprietà è che tenga conto della situazione, sia sul fronte degli investimenti, sia dell’occupazione, mentre si auspica anche un incontro urgente al Ministero dello Sviluppo economico, perché il gruppo cinese fornisca tutte le garanzie sul futuro dello stabilimento di Brugherio.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI