venerdì, 12 Agosto 2022

Anche Canegrate a favore della scuola in presenza: “Non lasciare a casa questo zaino”

Nella foto da sinistra: Antonella Piro (segretaria del Comitato Genitori); Sara Sciuccati (presidente del Consiglio d’Istituto); Isotta Ventura (vicepresidente del Comitato Genitori). (Foto di Isotta Ventura)

Si è svolta ieri, lunedì 1 febbraio, anche a Canegrate, l’iniziativa organizzata davanti a numerose scuole della Lombardia, per dire sì alla didattica in presenza, alle scuole medie.

A Canegrate, sul cancello della media di via 25 Aprile, il Comitato Genitori e la componente genitori del Consiglio d’Istituto, hanno aderito alla manifestazione appendendo uno zaino scolastico con tre nastri di colore rosso, arancione e giallo, scelta simbolica che significa: “Zona gialla, arancione o rossa, la scuola media deve essere comunque in presenza”.

Come si legge in una nota,  le associazioni dei genitori intendono compiere passi ufficiali affinché sia modificato l’art. 3, comma 4 lettera f del DPCM 3 novembre 2020, al fine di garantire sempre la didattica in presenza per la scuola secondaria di primo grado. E a Canegrate hanno il sostegno pieno dell’Amministrazione comunale, che in tal senso si è espressa il 22 gennaio scorso, e dei Sindaci dell’Alto Milanese.

“La richiesta è stata rallentata dalla difficoltà a trovare un interlocutore a causa della crisi di governo, ma al prossimo esecutivo, e a chi si si occuperà di scuola, possiamo dire: “Chiunque tu sia, non lasciare a casa questo zaino”.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI