Cerca
Close this search box.
giovedì, 25 Luglio 2024
giovedì, 25 Luglio 2024
Cerca
Close this search box.

Allarme mandragora scambiata per spinaci: dieci persone intossicate nel Napoletano

(Foto di Erik Llerena - Pixabay)

E’ l’erba velenosa chiamata mandragora, della specie vetegale delle Solanaceae, la pianta che è stata consumata per sbaglio da tre famiglie di Pozzuoli, i cui componenti, una decina in tutto, adesso versano in gravi condizioni all’ospedale di Napoli.

Le foglie della mandragora, un’erba spontanea, devono essere state scambiate per spinaci, per una particolare somiglianza di forma e colore, ma hanno tutt’altre “proprietà”, come attaccare i centri nervosi. I sintomi più caratteristici riscontrati tra chi ha consumato mandragora, sono la perdita di lucidità, sonnolenza improvvisa, nausea e vomito, la perdita di conoscenza e il coma.

Il Comune di Napoli e quello di Pozzuoli hanno diffuso l’invito a non consumare spinaci freschi, almeno finchè non saranno state effettuate tutte le analisi del caso, quelle già avviate dal CAAN, il Centro Agro Alimentare di Napoli, per identificare la provenienza nei mercati della merce contaminata dalla madragora: basta una foglia in mezzo a quelle degli spinaci per fare il danno.

Fonti vicine alla vicenda indicano che alcuni lotti di verdura avvelenata sarebbero stati venduti anche a Salerno e a Caserta, mentre i Carabinieri hanno trovato della mandragora anche in Abruzzo, a L’Aquila.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings