mercoledì, 18 Maggio 2022

Al via un Tavolo tecnico a Busto Arsizio per il rilancio di imprese e commercio

Nasce un nuovo Tavolo tecnico a supporto delle imprese del territorio, a Busto Arsizio, un tavolo permanente a cui siedono l’Amministrazione comunale con il vice sindaco e assessore allo Sviluppo del territorio Manuela Maffioli, e le principali associazioni di categoria che rappresentano le attività produttive e commerciali, Univa, Confartigianato e Ascom-Confcommercio, i corpi intermedi da sempre punto di riferimento dell’assessorato per intercettare i bisogni delle aziende e risolvere le problematiche nell’ambito delle competenze dell’ente locale.

“Il Comune stesso svolge questo ruolo di corpo intermedio: nei giorni scorsi, a seguito dell’interlocuzione già avviata con le associazioni, ho incontrato l’assessore regionale allo Sviluppo economico Guido Guidesi, al quale ho portato la voce del mondo economico della sesta città della Lombardia e con cui ho condiviso delle riflessioni in merito all’avvio di un’azione inter istituzionale a favore delle imprese del territorio. Devo ringraziarlo per la concretezza con cui si sta ponendo sia nei confronti delle associazioni che nei confronti degli enti locali”, spiega l’assessore.

Nelle scorse ore, la prima riunione del Tavolo ha avuto proprio lo scopo di rappresentare un momento di condivisione dei contenuti dell’incontro avuto in Regione ed è diventato anche un momento di confronto, il primo di persona dall’inizio della pandemia: “Abbiamo condiviso l’idea di rendere permanente il Tavolo, programmando riunioni periodiche (la prossima si terrà ai primi di settembre) per tenere vivo il dialogo e confermare gli obiettivi a breve, medio e lungo termine e condividere e calibrare le strategie attraverso le quali raggiungere questi obiettivi. E’ stato un momento costruttivo, abbiamo condiviso come elaborare gli spunti giunti dalla Regione e come andare oltre e disegnare possibile scenari futuri”, ha detto Maffioli.

Al centro dell’incontro, a cui hanno partecipato anche la dirigente Monica Brambilla e Carla Lovino per l’Amministrazione, alcuni temi strategici di particolare importanza: dalla logistica, anche e soprattutto in rapporto allo scalo intermodale di Sacconago, alla necessità di sviluppare una “cultura della e per l’impresa”, alla promozione di azioni di sul fronte della formazione, in particolare per il settore tessile.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI