sabato, 22 Gennaio 2022

Al Banco Alimentare di Busto Arsizio le derrate dalle mense chiuse

Niente andrà sprecato: le eccedenze alimentari delle mense scolastiche cittadine, chiuse anche a Busto Arsizio per il Coronavirus, saranno raccolte e distribuite al Banco Alimentare.

Sono presi in considerazione tutti quei prodotti in scadenza, come uova, yogurt, formaggi, frutta e verdura che non sono stati consumati dai bambini delle refezioni, a causa della chiusura delle scuole per l’emergenza.

Tutti i prodotti sono raccolti attraverso il programma Siticibo, e saranno distribuiti alle associazioni e alle famiglie assistite dalla Fondazione Banco Alimentare.

Come si legge in una nota diffusa dal Comune, l’iniziativa rientra nell’ambito dei progetti educativi e solidali contro lo spreco alimentare promossi dall’Amministrazione comunale, in particolare dall’assessorato all’Educazione guidato da Gigi Farioli, proprio in collaborazione con il Banco Alimentare.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI