lunedì, 6 Febbraio 2023

Accendiamo la speranza: da oggi venerdì 20 le prime luci natalizie illumineranno Busto Arsizio

(Foto di Couleur - Pixabay)

Si accendono le prime luci natalizie e con esse la speranza in un futuro più sereno: oggi, venerdì 20 novembre alle 18 è in programma l’accensione delle luminarie del viale della Gloria e delle luci dell’albero di Natale, installato sulla rotonda all’incrocio con via Mameli, a Busto Arsizio.

Saranno accesi anche la grande stella posizionata in piazza san Giovanni e il “Bosco delle favole” installato in piazza Vittorio Emanuele II.

Un po’ alla volta, nei prossimi giorni, saranno completate le installazioni e accese tutte le luci di Natale.

“Come Amministrazione non abbiamo voluto rinunciare alle luci e ai simboli del Natale, un periodo che abbiamo sempre valorizzato e che a maggior ragione quest’anno, dobbiamo sottolineare in tutta la sua valenza affettiva, simbolica, tradizionale. Sia che saremo costretti a rimanere in casa, sia che avremo la possibilità di muoverci per la città, sono sicuro che alberi, decorazioni e luci natalizie sapranno portare un  po’ di speranza e serenità a tutti e soprattutto a coloro che hanno sofferto e soffrono per l’emergenza sanitaria. Lasciamo che queste luci ci portino conforto, ci abbraccino con il loro calore e ci indichino la strada per uscire dal tunnel in cui purtroppo ancora ci troviamo. Lasciamo che la luce ci riavvicini, che ci renda, anche plasticamente, comunità che si unisce aspettando la festa e il ritorno alla normalità”, commenta il sindaco Emanuele Antonelli.

Tutte le luci saranno spente il 10 gennaio, a conclusione delle festività.

Non sarà possibile, diversamente, attivare la consueta pista di pattinaggio, la ruota panoramica, la giostra a cavalli, né programmare i tradizionali momenti musicali.

Alla posa delle luci hanno collaborato alcune società locali: il Gruppo Agesp, Ascom Busto, il Comitato Commercianti Centro cittadino, il Distretto Urbano del Commercio e Chocolat Pubblicità.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI