venerdì, 14 Giugno 2024

A vicende amare la Sant’Erasmo di Legnano risponde con nuovi progetti

Nel giardino della Fondazione Sant’Erasmo di Legnano si è svolto questa mattina, giovedì 30 aprile, un particolare incontro con la stampa locale, per fare il punto della situazione all’interno della rsa, nelle settimane dell’emergenza da Coronavirus.

Ad illustrare come stanno le cose, il presidente della Fondazione Domenico Godano e il direttore generale della casa di riposo Luigi Frigoli che, dati alla mano, hanno raccontato di tamponi, contagi e decessi, che hanno interessato (e purtroppo interessano ancora) sia gli anziani ospiti della residenza, sia il personale a loro dedicato.

“Nel quadro delle vicende amare che hanno colpito anche la nostra rsa, ringrazio i parenti degli ospiti che hanno dimostrato grande pazienza e fiducia nella struttura, quindi il personale che ha fatto tutto il possibile per arginare e mitigare le criticità. La tutela della salute degli ospiti e dei dipendenti è stata la nostra priorità. Oggi cerchiamo anche di guardare avanti, con i progetti rimasti in sospeso, perché la Fondazione Sant’Erasmo si muove”, ha commentato Godano.

Nella cosiddetta “Fase 2”, alla rsa di Legnano si renderà concreto il progetto dello “Sportello Terza Età”, quindi il rilancio dell’ipotesi, già avanzata nel 2018 con Regione Lombardia, di aprire nel vecchio ospedale la “Cittadella delle Fragilità”, utile anche ai sub ricoveri della rsa. E a breve dovrebbe essere avviato un protocollo con l’Università di Pavia, per un master per i responsabili del coordinamento delle residenze socio assistenziali.

“La voce del territorio deve essere univoca, in fatto di case di riposo. Noi vorremmo avere un coordinamento delle rsa di Legnano per affrontare insieme i problemi. La gravità sanitaria sta diventando anche economica. E’ atroce dirlo, ma quaranta ospiti in meno, a causa del Coronavirus, significa il 25-30% in meno di fatturato”, ha spiegato Frigoli.

Ad oggi, giovedì 30 aprile, nella struttura si trovano 85 ospiti: 51 positivi al Covid-19, debolmente positivi 5, negativi 29. I decessi registrati da gennaio ad oggi sono 46, mentre dal 20 febbraio 40, di cui 5 accertati Covid, 12 sospetto Covid, 7 per comorbilità, 16 per altre cause.

Il risultato dei tamponi al personale della rsa
Il risultato dei tamponi agli ospiti della rsa

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings