domenica, 19 Maggio 2024

A San Giorgio su Legnano 79mila euro per il contrasto alle diffusione delle droghe

Il municipio di San Giorgio su Legnano

Il Ministero dell’Interno e delle Finanze ha assegnato nei giorni scorsi al Comune di San Giorgio su Legnano risorse per più di 79mila euro, da destinare all’attività di prevenzione e contrasto alla vendita di sostanze stupefacenti.

L’erogazione arriva dopo la partecipazione dell’ente locale ad un bando per il ” finanziamento di iniziative di prevenzione e contrasto della vendita e dello spaccio di sostanze stupefacenti”, cui San Giorgio ha potuto partecipare dopo l’unione dei due Comandi di Polizia locale di San Giorgio e Canegrate, avvenuta due anni fa.  L’unione delle Pl ha consolidato una nuova struttura operativa che ha aperto anche la strada alla partecipazione a bandi, per implementare la dotazione organica  a disposizione degli agenti, per la sicurezza del territorio.

“La scorsa settimana abbiamo avuto la conferma dell’erogazione da parte del Ministero, per contrastare una piaga sociale che sempre più interessa anche le nostre piccole realtà, e San Giorgio su Legnano non ne esclusa. Il progetto presentato prevede un quadro economico finanziato così articolato: sono previsti corsi di formazione e aggiornamento per il personale; il pagamento di ore straordinarie e materiale a supporto della dotazione degli agenti per un ammontare di 7.139 euro; l’installazione di quattro portali lettura targhe in diverse vie del territorio con relativo software gestionale per una spesa di 44.042 euro; l’acquisto e l’installazione di tre telecamere ad alta definizione da installare sul territorio comunale ad implementazione della attuale dotazione per un ammontare di 27.938 euro.
Se consideriamo gli altri finanziamenti ricevuti, l’acquisto della nuova auto per la polizia locale e soprattutto l’implementazione del numero di agenti facenti parte del comando, ritengo che sulla sicurezza, grazie all’attività dell’assessore Giuseppe Colombo, notevoli siano i passi in avanti fatti in questi ultimi anni”, spiega il sindaco Walter Cecchin.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI