giovedì, 20 Gennaio 2022

A Piacenza la prima scuola smartphone-free

Succede in questi giorni al liceo “San Benedetto” di Piacenza: gli studenti devono mettere i loro telefonini in un apposito contenitore, bloccato alla base con un dispositivo che ricorda quello dell’anti taccheggio ai supermercati.

No ai cellulari tra i banchi: i ragazzi potranno tenerli in cartella, ma saranno gli insegnanti a gestirne l’utilizzo, con una chiave che sblocca i contenitori.

La tasca tecnologica è una novità che arriva dagli Stati Uniti, la tasca denominata “Yondr“, dove è già stata impiegata da tempo.

Dalla scuola è stato spiegato che non si tratta di una proibizione ma di un’opportunità, offerta agli studenti per imparare la realtà delle cose senza filtri e condizioni, senza distrazioni e dispersioni, che portano il pensiero dei più giovani ad annullare le loro curiosità.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI