A Milano un bambino potrà avere due mamme

due mamme
(Foto da web - Il Messaggero)

Città “pioniera” Milano, nel decidere di ammettere all’anagrafe la registrazione di un bambino con due mamme.

La novità è stata resa nota ieri dagli assessori alle Politiche sociali e ai Servizi Civici del Comune, Pierfrancesco Majorino e Roberta Cocco, che hanno preso in considerazione la sollecitazione arrivata da una mamma, che ha chiesto di poter registrare la nascita le suo bambino con anche il nome della sua compagna, seguendo l’esempio di un caso analogo avvenuto recentemente a Torino.

Gli assessori alla partita, del Comune di Milano, venerdì scorso hanno accettato la richiesta della signora come la domanda lecita di un riconoscimento dei diritti delle persone.

Sulla decisione si è detto d’accordo anche il sindaco Giuseppe Sala: il Comune registrerà il nome dei nuovi nati insieme a quello delle madri biologiche e delle loro compagne, come già successo in altri Comuni italiani.

Sala ha spiegato che il caso di questi giorni non è l’unico già arrivato, come richiesta, in municipio e, data la delicatezza della questione, la giunta si è già confrontata due volte sulle scelte possibili.

Se l’identità delle madri biologiche è certa, secondo il sindaco e i suoi assessori non sussiste rischio di tratta dei bambini, quindi perché negare la registrazione della seconda mamma. In caso di dubbi, il Comune ha già chiesto al Ministero di fornire sostegno su come meglio procedere.

print