19 C
Comune di Legnano
sabato 18 Settembre 2021

La quarantena per il mondo della danza

Ti potrebbe interessare

Legnano da il via alle celebrazioni di Dante Alighieri con mostre e conferenze

Sarà inaugurata domani, sabato 18 settembre, a Legnano, l’iniziativa culturale organizzata per celebrare il 700esimo anniversario della morte di Dante Alighieri. Il programma di “Nel...

Il piccolo non prende sonno: salvate per caso dodici famiglie da una fuga di gas

Se generalmente le notti insonni dei bambini sono un guaio per tanti genitori, questa volta i capricci notturni di un piccolo di 3 anni,...

Cicli terapeutici odontoiatrici con l’osteopatia per i bambini al Centro Porta Odontoiatria e Benessere

Il Centro Porta, che si trova a Busto Garolfo, nell'Alto Milanese, è da sempre promotore di un approccio multi specialistico in cui più discipline collaborano tra...

La GdF di Varese sequestra 20 chili di cocaina

E’ accaduto nei giorni scorsi a Varese: gli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza hanno arrestato tre persone accusate di detenzione e...

Una delle arti più penalizzate dal lockdown, nelle settimane di emergenza sanitaria per il Coronavirus, è indubbiamente la danza, i cui interpreti, rispettando il distanziamento sociale, devono trovare soluzioni per continuare ad allenarsi, come se le loro attività nelle accademie non fossero state sospese.

I concorsi internazionali, atti a scoprire nuovi talenti, nel frattempo cercano soluzioni ideali per proseguire,anche se con difficoltà, le proprie attività, in attesa che si possa tornare alla vita normale.

Così in Brasile una giovanissima ballerina classica (11 anni appena) diviene la vincitrice del concorso mondiale “Dance-Off” patrocinato dalla Royal Academy of Dance di Londra. Sophia Heringer, questo il nome della giovanissima atleta di Belo Horizonte, si è allenata quotidianamente adattando gli spazi della propria casa, ha realizzato la coreografia da sola e con l’aiuto dei genitori, che hanno temporaneamente commutato il proprio salotto in una provvisoria palestra, ha realizzato il suo sogno.

Il concorso è stato creato appositamente per incoraggiare i danzatori a proseguire nell’allenamento anche durante la pandemia.

Davvero ammirevole la costanza di questa giovane artista, ma cosa significa davvero per i ballerini il fermo forzato? Come potrà essere la ripresa per il settore, date le numerosissime difficoltà di riapertura di teatri e spazi all’aperto?

Roberto Bolle, protagonista nella serata di ieri, sabato 18 aprile, su RAI 1, con il meglio delle tre edizioni di “Danza con Me”, dichiara grande preoccupazione per questo settore in quanto è impossibile ballare rispettando un metro di distanza: la danza è contatto, è fisicità, come si può pensare a una ripresa sicura?

Cinema e teatri probabilmente saranno gli ultimi a riaprire, per la difficoltà di applicazione delle regole di distanziamento sociale sui palchi e in platea, con un danno per l’industria della cultura e dello spettacolo che rischia di essere davvero incalcolabile.

Nel frattempo Bolle, da quel grandissimo professionista che ha sempre dimostrato di essere, suggerisce a tutti una ricetta di benessere e attività fisica: collegandosi alla piattaforma OnDance, libera, gratuita e accessibile a tutti, è possibile usufruire di lezioni online di vari livelli e tipologie di esercizi, di yoga, pilates e di danza. La stessa piattaforma che lui stesso dichiara di utilizzare per le sue tre ore quotidiane di allenamento, in questo periodo di serrata forzata.

Silvia Ramilli

Articoli correlati

Viaggiare nel mondo comporta un rischio sanitario che deve essere calcolato

Viaggiare sì, ma a proprio rischio e pericolo. E’ quanto ha espresso, di fatto, nelle scorse ore la Farnesina a proposito degli spostamenti oltre...

Torna OnDance a settembre: la ripartenza della danza secondo Roberto Bolle

Si farà e sarà “in presenza” la festa della danza OnDance, dal 4 al 7 settembre prossimi. Ideata ed organizzata dal ballerino Roberto Bolle, la...

Sei passeggeri positivi al Covid-19 sull’ultimo volo dall’India arrivato ieri a Orio al Serio

Precauzioni risultate del tutto fondate e legittime, quelle adottate ieri, lunedì 3 maggio, all’aeroporto di Orio al Serio, nella Bergamasca, dove in serata è...

Covid-19 e variante indiana: oggi atterra a Orio l’ultimo volo proveniente dall’India

Atterrerà questa sera, lunedì 3 maggio alle 19.30, all’aeroporto di Orio al Serio, nella Bergamasca, l’ultimo volo permesso in arrivo dall'India, dopo lo stop...

A San Giorgio su Legnano colpito dal Covid-19 un intero nucleo familiare

Lo riferisce il sindaco di San Giorgio su Legnano, Walter Cecchin, via social: tra i concittadini, è stato contagiato nei giorni scorsi dal Coronavirus...